Il tavolo felice

Non posso soffrire quelli che vivono di ricordi e passano il loro tempo rievocando il tenero cinguettio degli uccellini o il dolce tepore dell’aprile.

Dal diario di una Cincia

Sono giorni che vado svolazzando per parchi e giardini di Roma. Non che sia un’incontentabile, ma quando c’è di mezzo la prole occorre essere prudenti.