“Inconscio Italiano” di Luca Guadagnino apre a Roma la rassegna “La Conquista dell’Impero e le Leggi Razziali”

Sarà “Inconscio italiano”, documentario diretto da Luca Guadagnino e scritto da Giuppy d’Aura, ad aprire la rassegna “La Conquista dell’Impero e le Leggi Razziali” che la Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e Istituto Luce Cinecittà, in collaborazione con l’Università di Roma Tor Vergata, CSC- Cineteca Nazionale e Casa del Cinema promuovono ed organizzano a Roma dal 4 al 7 dicembre

Luca Guadagnino e Mike Leigh al Festival di Venezia, due autori e due generazioni per un horror e un dramma storico

Presentati ieri al Lido, in concorso, il primo film italiano, l’atteso “Suspiria” firmato Luca Guadagnino, e “Peterloo”, dramma storico dell’inglese Mike Leigh, da “Segreti e bugie” a “Turner”. Il primo, come tutti sapranno, è il remake, tra omaggio e rivisitazione, di uno dei capolavori horror di Dario Argento, realizzato oltre quarant’anni fa (uscito nelle sale nel 1977), accolto da 7 minuti di applausi

“Chiamami col tuo nome”

Reduce della conquista di 4 nomination ai premi Oscar (Film, Attore Protagonista, Sceneggiatura non originale, Canzone), esce in anticipo “Chiamami col tuo nome” dell’italiano cosmopolita Luca Guadagnino (da “Io sono l’amore” a “The Bigger Splash”), da una sceneggiatura firmata James Ivory e tratta dal romanzo omonimo di André Aciman