“La terra dell’abbastanza”

Un esordio folgorante per i fratelli Fabio e Damiano D’Innocenzo con “La terra dell’abbastanza”, da loro scritto e diretto. Una storia, anzi la discesa all’inferno, di due ragazzi di periferia (anche i gemelli registi sono nati e cresciuti in borgata). Un noir duro e crudo al punto giusto dove gli autori, i cui riferimenti sono il neorealismo e il cinema di Abel Ferrara, sorprendono per la maturità professionale e intellettuale