Enrico di Fiandra

Parte seconda
Il passaggio da reggente a imperatore non modificò la vita di Enrico che poco dopo l’incoronazione dovette partire chiamato in soccorso di Adrianopoli. Giovanni Kalojan era sceso nuovamente in Romania seminando lungo la strada massacri e devastazioni; arrivato al Didimot lo aveva preso e abbattuto. I suoi uomini compivano razzie nelle terre circostanti catturando gli abitanti e facendo bottino di bestiame e ogni genere di beni.

Enrico di Fiandra

Parte prima
Enrico di Fiandra, figlio secondogenito di Baldovino V di Hainaut, poi Baldovino VIII conte delle Fiandre e di Margherita, sorella di Filippo di Alsazia conte delle Fiandre, nacque a Valenncienne intorno al 1174

La conquista di Costantinopoli

Seconda parte
   Il conte Tibaldo III di Champagne morì il 24 maggio 1201, stroncato da una febbre tifoidea, poco dopo il rientro di Villehardouin da Venezia. Lasciava alla moglie Bianca di Navarra una figlioletta di un anno di nome Maria, in grembo Tibaldo IV futuro re poeta di Navarra e la reggenza del suo feudo.

La conquista di Costantinopoli

Prima parte
Nel gennaio 1198 il cardinale Lotario dei conti di Segni succedette a Celestino III nel seggio  pontificio con il nome di Innocenzo III. Il nuovo papa, che aveva compiuto studi di teologia e di diritto canonico prima a Parigi e in seguito a Bologna dove si era specializzato in questioni giuridiche, era stato nominato cardinale nel 1189 da Clemente III e da allora si era mantenuto, almeno in apparenza, lontano dagli affari politici.