“The Deep” (Djùpiò)

Da un fatto realmente accaduto in patria, il produttore e regista islandese Baltasar Kormàkur ne trae – nel 2012 – un dramma esistenziale su un enigma, anzi un miracolo, ovviamente inspiegabile, di sopravvivenza, raccontandolo come un thriller teso e realistico in alto mare e sulle sue ‘conseguenze’

“Resta con me” (Adrift)

Un’avventura romantica e al tempo stesso tragica ispirata a una storia vera, raccontata nel libro omonimo “Resta con me” (Adrift) della stessa Tami Oldham Ashcraft e Susea McGearhart (edito da Harper Collins Italia), prodotta e diretta dall’islandese Baltasar Kormàkur (da “101 Reykjavik” a “The Deep”, candidato all’Oscar per il miglior film straniero, ed “Everest”)