Grande successo per “Una sirena a Borgomaro”

La mostra  della pittrice e scultrice Serenella Sossi “una Sirena a Borgomaro…” a Palazzo Doria in Borgomaro, grazioso paese dell’entroterra del ponente ligure in provincia di Imperia, iniziata lo scorso 5 agosto ha avuto un notevole successo ed è stata prolungata fino a domenica 27 agosto 2017.

Baby Driver – Il genio della fuga

Reduce del successo al botteghino in America e da una grande promozione italiana arriva un mix esplosivo di generi, dalla commedia al thriller, dal crime movie all’action film, dalla favola al musical tutto questo e altro nello scoppiettante “Baby Driver – Il genio della fuga”, sceneggiato e diretto dal britannico Edgar Wright (da “L’alba dei morti dementi” a “La fine del mondo”), con un bel cast capeggiato dal giovane Ansel Elgort

La fratellanza

“La fratellanza” (Shot Caller), sceneggiato e diretto da Ric Roman Waugh – terzo film di una trilogia di Prison Movie iniziata con “Felon” e proseguita con “Snitch – L’infiltrato” – è un crime thriller duro e crudo che narra l’odissea di uomo comune che, per uno sbaglio altrettanto comune, finisce in galera costretto a convivere e sopravvivere fra pericolosi criminali di ogni sorta. Una storia raccontata dal regista in modo realistico e credibile

Miss Sloane

Non è tratto da una storia vera, non è nemmeno ispirato a un personaggio realmente esistito, ma è specchio della realtà. In “Miss Sloane”, il regista John Madden (premio Oscar per “Shakespeare in Love), grazie alla sceneggiatura dell’esordiente Jonathan Perera – ex avvocato del Regno Unito -, costruisce un avvincente thriller politico contemporaneo sulla vera attività dei ‘lobbisti’

Il tragico novembre del 1301

La vendetta dei guelfi neri fiorentini
 
Terza parte
Carlo di Valois arriva a Firenze
 
  La campagna in Sicilia era stata rimandata alla primavera seguente e Carlo era stato investito, in nome dell’Impero, della carica di paciere nella provincia Toscana.

Mezzo secolo di grande musica a Città di Castello

Cinquant’anni, che poi è come dire mezzo secolo, sono trascorsi da quando il concerto che dava il segnale di partenza ad una delle manifestazioni musicali più interessanti del nostro paese, faceva scrivere allo stupefatto cronista di un quotidiano romano, in una prosa un po’ zoppa: “Chi poteva pensare alla musica da camera come prevalentemente aristocratica riservandola soltanto ad ambienti salottieri, ha avuto un’esperienza da dissipare ogni perplessità con il concerto in fabbrica  che i componenti della Camerata Bariloche hanno voluto offrire ai lavoratori delle officine Nardi”:

A Viterbo una Mostra che è un Tesoro, quello di Santa Rosa e del suo vecchio monastero

Un monastero, una giovane santa e un tesoro che per secoli è stato conservato con devozione. La mostra “Il tesoro di Santa Rosa. Un monastero di arte, fede e luce” – dal 2 settembre 2017 al 6 gennaio 2018 – nasce dall’intento di esporre insieme per la prima volta, consegnandoli al piacere del pubblico, preziosi manufatti tra cui manoscritti, documenti, dipinti, ceramiche e argenti sacri che ricostruiscono la vita della Santa e le vicende meno note del monastero