Le città invisibili e la complessità del reale

Valentina Di Paola
Ne ‘L’Atlante dell’immaginario’ (Mimesis) Dario Lanzetti, studioso di estetica contemporanea e data analyst, conduce il lettore attraverso ‘Le città invisibili’ di Italo Calvino

“Cioccolato Svizzero e altri tradimenti”

Tre racconti in qualche modo accomunati dai tradimenti – grandi e piccoli -, non solo amorosi, anzi in “Cioccolato svizzero e altri tradimenti” di Bruno Tullis (Gattomerlino edizioni), si svelano attraverso “colpi di scena e voltafaccia delle persone di cui ci si era prima fidati”. Storie ambientate a Roma e dintorni

“La mia ombra è un leone danzante”, un emozionante viaggio dentro se stessi

Un libro come terapia, un racconto disarmante e lucido che però non cede mai all’autocompiacimento né all’autocommiserazione che spesso rendono artificiosi e/o ‘lacrimosi’ i best seller americani del genere. Tutto questo ed altro è “La mia ombra è un leone danzante” di Laura Corbu (edizioni Gattomerlino, serie Amaranto). “Ci sono cose che vanno raccontate. Altre che è meglio tacere”, afferma l’autrice

In difesa (e per amore) del magistero

di Alessandro Bassetta
«È palese che i nostri principi non coincidono più con quelli della cultura moderna, che la struttura fondamentale cristiana non è più determinante […] A maggior ragione, i credenti dovranno sforzarsi di continuare a plasmare e sostenere la coscienza dei valori e della vita.

Trastevere dagli etruschi al cemento

Lorenzo Stella
C’è la Transiberiana e la transtiberina, anzi “Transtiberim”, come titola il nuovo libro di Giuseppe Lorin, già autore di “Da Monteverde al mare”, nel suo nuovo libro su “Trastevere, il mondo dell’oltretomba” (Bibliotheka editore).

“Come diventare vivi” di Giuseppe Montesano, non solo per ‘lettori selvaggi’

Un libro, anzi un saggio/guida destinato ai ‘lettori selvaggi’ – non solo -, presenti e futuri, per ricordare che leggere significa acquistare conoscenza, stimolare la nostra mente attraverso la curiosità e la voglia di imparare, quindi conoscere il mondo, la storia e gli altri. Questo e altro è “Come diventare vivi – Un vademecum per lettori selvaggi” di Giuseppe Montesano

“La parola del padre – Caravaggio e l’Inquisitore”

Nato come testo teatrale, il monologo inventato, ma ispirato a fatti storici, “La parola del padre – Caravaggio e l’Inquisitore” di Ermanno Rea (Manni editore, Pretesti), racconta il celebre pittore attraverso le parole e le espressioni degli occhi e della voce dell’Inquisitore, un uomo a un passo dalla morte. Una riflessione sull’autorità e sul potere attraverso le opere di un artista libero e inimitabile che diventa attuale e universale