In difesa (e per amore) del magistero

di Alessandro Bassetta
«È palese che i nostri principi non coincidono più con quelli della cultura moderna, che la struttura fondamentale cristiana non è più determinante […] A maggior ragione, i credenti dovranno sforzarsi di continuare a plasmare e sostenere la coscienza dei valori e della vita.

Trastevere dagli etruschi al cemento

Lorenzo Stella
C’è la Transiberiana e la transtiberina, anzi “Transtiberim”, come titola il nuovo libro di Giuseppe Lorin, già autore di “Da Monteverde al mare”, nel suo nuovo libro su “Trastevere, il mondo dell’oltretomba” (Bibliotheka editore).

“Come diventare vivi” di Giuseppe Montesano, non solo per ‘lettori selvaggi’

Un libro, anzi un saggio/guida destinato ai ‘lettori selvaggi’ – non solo -, presenti e futuri, per ricordare che leggere significa acquistare conoscenza, stimolare la nostra mente attraverso la curiosità e la voglia di imparare, quindi conoscere il mondo, la storia e gli altri. Questo e altro è “Come diventare vivi – Un vademecum per lettori selvaggi” di Giuseppe Montesano

“La parola del padre – Caravaggio e l’Inquisitore”

Nato come testo teatrale, il monologo inventato, ma ispirato a fatti storici, “La parola del padre – Caravaggio e l’Inquisitore” di Ermanno Rea (Manni editore, Pretesti), racconta il celebre pittore attraverso le parole e le espressioni degli occhi e della voce dell’Inquisitore, un uomo a un passo dalla morte. Una riflessione sull’autorità e sul potere attraverso le opere di un artista libero e inimitabile che diventa attuale e universale

“America!”, i racconti ‘americani’ di Alessandro Maradini

“America!” di Alessandro Maradini è una serie di sette racconti ambientati nell’America contemporanea (tranne il penultimo a Roma e l’ultimo a Londra) di cui è protagonista la gente comune alle prese con fatti ed episodi quotidiani, apparentemente ordinari ma spesso tragici, che diventano straordinari. Gli Stati Uniti prima di Donald Trump  – almeno così sembra -, per un coro di voci che li racconta attraverso un vissuto ora personale ora collettivo, e lo fa attraverso luoghi comuni, stereotipi, col linguaggio di una middle class

“Angelina e le altre” di Alfonso Bottone, brevi ma intensi incontri fra eros e sentimenti

“Angelina e le altre” di Alfonso Bottone è un romanzo particolare, in un certo senso diverso da tutti gli altri, perché sebbene racconti ‘storie di sensi’ – come precisa il sottotitolo – anziché in capitoli è diviso in ritratti di donne quelle amate e/o desiderate dal protagonista che, sicuramente è un po’ l’alter ego dell’autore, e non solo perché scrittore. Ma forse – come li definisce nella prefazione Valentina Bertuzzi -, sono piuttosto “disegni di donne”

Gamaleri commenta le omelie di Papa Bergoglio

Le omelie che Papa Francesco pronuncia alle sette del mattino durante la Messa a Santa Marta – quasi meditazioni personali pronunciate ad alta voce davanti a una ristretta assemblea – non solo sono riflessioni e preghiere suggerite dai testi sacri, ma indicano anche le strategie che attuerà nel corso degli importanti appuntamenti che giorno dopo giorno si troverà ad affrontare.

Wislawa Szymborska: Il Mondo non merita/la fine del mondo

La scorsa estate, a Varsavia, ho incontrato una bibliotecaria gentile amante dell’Italia e della poesia. E poiché da Varsavia ero diretta a Poznan e lei è originaria di Cracovia, il discorso non poteva non cadere su Wislawa Szymborska che nella zona di Poznan era nata e che a Cracovia è vissuta per la maggior parte della sua vita.