Il ritorno dell’antologia

di Lorenzo Stella
La tentazione dell’antologia, in chi abbia una certa maturità anagrafica e di lettura, insorge quasi inevitabile. Trasmettere agli altri le proprie esperienze, i propri consigli e avvertenze, è un atto di presunzione e generosità assieme, teso a rendere più persone possibili partecipi di un percorso di crescita.

Il 24 marzo la Giornata Mondiale della Poesia nella città di Catullo, Verona

Anche quest’anno, a Verona, il 24 marzo si celebra la Giornata Mondiale della Poesia promossa dall’Accademia Mondiale della Poesia nata nel 2001 nella città che diede i natali al poeta latino Catullo e avrà come titolo “Siamo fatti per l’Infinito” in occasione del bicentenario della poesia di Giacomo Leopardi. 
L’evento, con ingresso libero al pubblico fino ad esaurimento posti disponibili, vedrà quest’anno, anche la straordinaria partecipazione di due eccellenze della musica italiana

Grazia Deledda, scrittura e identità

” Intendo ricordare la Sardegna della mia fanciullezza, ma soprattutto la saggezza profonda ed autentica, il modo di pensare e di vivere, quasi religioso di certi vecchi pastori e contadini sardi…”

La mia ombra è un leone danzante

Tra le donne del passato che hanno lasciato un’ impronta, per questa data dell’8 marzo, vorrei figurasse Laura Corbu, una giovane donna del presente.

Un concorso di poesia per il Bicentenario de “L’infinito” di Giacomo Leopardi

In occasione di Infinito 200, il bicentenario de ‘L’infinito’ di Giacomo Leopardi, una delle liriche più suggestive del poeta di Recanati, l’Accademia Mondiale della Poesia promuove il primo concorso nazionale di Poesia con Immagine, che ha come tema “Siamo fatti per l’Infinito”.
Il concorso vuole celebrare e porre al centro dell’attenzione la celebre lirica di Leopardi

Antonio Santori: “Dire dove siamo” dieci anni dopo

Antonio Santori è stato un poeta importante e un instancabile animatore culturale. In pochi chilometri compresi tra Fermo, Macerata, Civitanova Marche, Camerino e Sant’Elpidio a Mare ha lasciato una traccia profonda, allevando una generazione di giovani intellettuali.