Un concorso di poesia per il Bicentenario de “L’infinito” di Giacomo Leopardi

In occasione di Infinito 200, il bicentenario de ‘L’infinito’ di Giacomo Leopardi, una delle liriche più suggestive del poeta di Recanati, l’Accademia Mondiale della Poesia promuove il primo concorso nazionale di Poesia con Immagine, che ha come tema “Siamo fatti per l’Infinito”.
Il concorso vuole celebrare e porre al centro dell’attenzione la celebre lirica di Leopardi

QWERTYUIOP

Anna spalancò le persiane della porta finestra che dava sul piccolo terrazzo e la luce si precipitò nella stanza, vivace e polverosa; si distese sul tappeto e invase la scrivania gettando dispettosi bagliori sull’austero schermo del computer

Un’anima bella

Quando qualcuno leggerà questo diario, io sarò morta… Già mi sembra di vedere le vostre facce afflitte e sgomente, ma voglio dirvi: non piangete per me.

“Come diventare vivi” di Giuseppe Montesano, non solo per ‘lettori selvaggi’

Un libro, anzi un saggio/guida destinato ai ‘lettori selvaggi’ – non solo -, presenti e futuri, per ricordare che leggere significa acquistare conoscenza, stimolare la nostra mente attraverso la curiosità e la voglia di imparare, quindi conoscere il mondo, la storia e gli altri. Questo e altro è “Come diventare vivi – Un vademecum per lettori selvaggi” di Giuseppe Montesano

“La parola del padre – Caravaggio e l’Inquisitore”

Nato come testo teatrale, il monologo inventato, ma ispirato a fatti storici, “La parola del padre – Caravaggio e l’Inquisitore” di Ermanno Rea (Manni editore, Pretesti), racconta il celebre pittore attraverso le parole e le espressioni degli occhi e della voce dell’Inquisitore, un uomo a un passo dalla morte. Una riflessione sull’autorità e sul potere attraverso le opere di un artista libero e inimitabile che diventa attuale e universale

Una banale lite tra moglie e marito

Si era lanciata verso l’ascensore che non era al piano e, senza esitare, aveva imboccato le scale ed era scesa a capofitto rischiando di sbagliare scalino e rotolare giù, magari uccidendosi da sola e sollevando lui da ogni colpa.

“America!”, i racconti ‘americani’ di Alessandro Maradini

“America!” di Alessandro Maradini è una serie di sette racconti ambientati nell’America contemporanea (tranne il penultimo a Roma e l’ultimo a Londra) di cui è protagonista la gente comune alle prese con fatti ed episodi quotidiani, apparentemente ordinari ma spesso tragici, che diventano straordinari. Gli Stati Uniti prima di Donald Trump  – almeno così sembra -, per un coro di voci che li racconta attraverso un vissuto ora personale ora collettivo, e lo fa attraverso luoghi comuni, stereotipi, col linguaggio di una middle class