“Il professore e il pazzo” (The Professor and the Madman)

In parte è una sorpresa questo “Il professore e il pazzo” (The Professor and the Madman), – tratto dal best-seller omonimo di Simon Winchester e diretto dall’iraniano Farhad Safinia (ma accreditato all’attore P.B. Shemran) – dato che fin dal titolo fa pensare alla solita sgangherata commedia su misura per due grandi star

“Ricordi?”

A dieci anni dall’apprezzato “Dieci inverni” (David di Donatello, Nastro d’Argento e Ciak d’oro per la Miglior opera prima), torna il regista Valerio Mieli con un altro dramma esistenziale sull’amore e dintorni: “Ricordi?”, nella doppia valenza del termine, domanda e ricordi veri e propri di un passato privato di una giovane coppia

“Be Kind – Un viaggio gentile all’interno della diversità”

E’ in sala da mercoledì 20 marzo, con la proiezione in anteprima alle ore 21:00 presso il Cinema Delle Provincie di Roma (viale delle Provincie, 141), il docu-film “Be Kind – Un viaggio gentile all’interno della diversità”, autoprodotto e diretto dall’attrice e regista Sabrina Paravicini e da suo figlio Nino Monteleone, un bambino di 12 anni

“La conseguenza”

Un classico melodramma di marchio britannico ovvero “La conseguenza” di James Kent, tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore gallese Rhidian Brook, adattato e sceneggiato per il grande schermo da Joe Shrapnel e Anna Waterhouse. Un film diretto con mano sicura che poggia soprattutto su un terzetto di bravi attori

“Canova”

Preceduto da un’introduzione di Vittorio Sgarbi che, in breve, dice “Canova è la sintesi dell’intera civiltà artistica occidentale (…) maestro dell’idea di una bellezza senza tempo e senza limite, un artista dell’armonia, della misura perfetta e di un mondo perduto”. “Canova” di Francesco Invernizzi è un documentario non solo biografico

“Sofia”

Arriva nelle sale “Sofia”, sorprendente opera prima scritta e diretta dalla marocchina Meryem Benm’Barek, che dipinge  il ritratto delle classi sociali e dell’ipocrisia che regge i rapporti familiari e sociali nel Marocco contemporaneo, presentato nella sezione “Un Certain Regard” di Cannes 2018, dove ha vinto il premio per la Migliore sceneggiatura

“Il colpevole – The Guilty”

Arriva nei cinema il vincitore del Premio del pubblico al Sundance, al Torino e al Rotterdam Film Festival (nel mondo 22 premi e 33 nomination), sorprendente dramma thriller “Il colpevole – The Guilty”, scrittto – con Emil Nygaard Albertsen – e diretto dal danese Gustav Moller, con un intenso Jakob Cedergren

“La casa di Jack”

Ecco l’ultimo film dell’amato-odiato regista danese Lars von Trier, sempre disturbante e provocatorio al punto giusto, anche se non tutti la pensano allo stesso modo. Infatti. “La casa di Jack” con protagonista Matt Dillon, ha diviso come sempre critica e pubblico fin dalla sua presentazione in anteprima – fuori concorso – al Festival di Cannes 2018, tra applausi e fischi