“Wonder Woman” tra Mito e Storia, Femminismo e Grande Guerra

Finalmente è arrivata al cinema “Wonder Woman”, visto che è la prima volta sul grande schermo per una supereroina che ha compiuto i 75 anni ma non li dimostra, meglio dei suoi colleghi che hanno dovuto subire continui aggiornamenti, tranne il primo Capitan America. Dal personaggio creato da William Moulton Marston per DC Comics, lo sceneggiatore Allan Heinberg ha ripreso l’ironia e la fantasia

La rivincita dei ‘nonni’ sul grande schermo

Sembra casuale, ma da un po’ di tempo gli anziani sono tornati protagonisti sul grande schermo, soprattutto in questo ultimo anno sono al centro di commedie brillanti e/o agrodolci, e in qualche dramma contemporaneo. E proprio nell’ultimo mese c’è una concentrazione di titoli che li vedono protagonisti assoluti.

Cinema & Nuove tecnologie: il futuro è qui oggi

Le nuove tecnologie hanno travolto e sconvolto il cinema contemporaneo, non solo sul set ma anche sullo schermo, nella forma e nei contenuti. Quello che era fantascienza fino a vent’anni fa non lo è più, o almeno in gran parte, e in ogni campo dalla manifattura alle comunicazioni, dalla scienza all’arte, dalla medicina ai trasporti. Tutto è stato semplificato e migliorato

Le trame del destino

Destino, caso, coincidenza sono argomenti dominanti nel cinema d’autore degli ultimi anni. Sarà per le incertezze della nostra vita quotidiana attuale e futura, esasperate dall’annunciata catastrofe ecologica e dalle esagerate corse verso denaro e successo – sempre più spesso usati come sinonimi -, per non parlare di guerra e terrorismo che però (anche se facciamo finta del contrario) sono sempre esistiti, ma questi temi hanno sedotto, tra gli altri, autori del calibro di Woody Allen, David Cronenberg, Danis Tanovic (regista del pluripremiato “No Man’s Land”,

A Good American – Il prezzo della sicurezza

Dopo “Snowden”, un documentario di scottante attualità, coinvolgente e inquietante, firmato dall’austriaco Friedrich Moser, “A Good American”, coprodotto da Oliver Stone, appunto. Un docu-thriller sul rivoluzionario programma di sorveglianza e soprattutto sulla brillante mente che l’ha creato – il decodificatore e critto-matematico Bill Binney – e su come i vertici della NSA abbandonarono questa alternativa perfetta alla sorveglianza di massa per interessi economici

Abbas Kiarostami a Roma: “Il mio film ‘giapponese’ parla di idee e sentimentimenti universali’

In concorso al Festival di Cannes 2012, approda sugli schermi italiani “Qualcuno da amare”, il film ‘giapponese’ di Abbas Kiarostami che fin dal titolo porta fuori strada anche chi lo conosce. Non solo perché ambiente, storia e troupe sono completamente nipponici ma anche perché l’autore iraniano si è ‘accostato’ magistralmente, anche al cinema dei grandi maestri come Ozu e Mizoguchi

Sofia Coppola a Roma parla del suo “Bling Ring” e sugli adolescenti

Presentato in anteprima al Festival di Cannes, nella sezione Un Certain Regard, arriva nelle sale italiane il 26 settembre – in 300 copie distribuito da Lucky Red – il nuovo film scritto e diretto da Sofia Coppola “Bling Ring”, un ritratto inquietante e, per certi versi, sconcertante degli adolescenti di oggi, ossessionati dalla celebrità e dall’effimero benessere firmato delle star

Le commedie francesi invadono pacificamente gli schermi italiani

Le commedie francesi imperversano sugli schermi italiani, sarà dovuto ai successi delle stagioni precedenti o di quella appena finita – da “Giù al nord” (rifatto da noi in “Benvenuti al Sud”) di Dany Boon e il premio Oscar “The Artist” di Michel Hazanavicius a “Quasi amici” di Olivier Nakache ed Eric Toledano – ma negli ultimi mesi se ne sono viste tante e altrettante sono in cartellone