"L'uovo di cavalla" è il suggestivo titolo della nuova opera di Antonio De Signoribus

 Da pochi giorni in libreria, la nuova opera, la quinta, del filosofo e scrittore, nonché appassionato studioso di cultura orale, Antonio De Signoribus, uscita per i tipi della casa editrice Zefiro.

L’uovo di cavalla, questo il titolo dell’antologia che si compone di ben 65 racconti, con un sottotitolo altrettanto intrigante: Fiabe, leggende e storie bizzarre raccolte e riscritte, è un viaggio nella cultura popolare delle aree contadine del centro Italia, una esplorazione nel tempo e nello spazio di quel che la tradizione orale ci ha tramandato relativamente a credenze e paure, sortilegi ed imbrogli, ma anche a incantamento, stupore, meraviglia e magia.

Nell’introduzione al testo Allì Caracciolo (Università di Macerata) studiosa di storia del teatro e dello spettacolo parla di “scrittura affabulante” a proposito dello stile di De Signoribus che, a suo dire, “istituisce una grammatica della riscrittura pienamente coerente, per aspetti formali, lingua, lessico, sintassi, con la narrazione orale e con gli antichi documenti scritti, ma proiettata in direzione della modernità”.

Antonio De Signoribus

Il libro si articola in 7 capitoli, ed i protagonisti di queste storie sono uomini e donne alternativamente fortunati o sfortunati, animali e spiriti irrequieti, streghe e giganti, tutto quel sottobosco di creature che subiscono la magia, o che riescono ad interpretarla in situazioni a volte drammatiche, altre volte ironiche e persino comiche.

“Non bisogna temere le fiabe popolari, come pensano certi genitori, anzi bisogna tornare a leggerle sempre più intensamente, magari bambini e adulti insieme” perché “fanno bene all’anima”, scrive De Signoribus, e non a caso la citazione riportata all’inizio del libro recita: “Se volete che vostro figlio sia intelligente raccontategli delle fiabe; se volete che sia molto intelligente, raccontategliene di più”. E se a dirlo è Albert Einstein c’è da credergli.

Il libro (200 pagine al prezzo di 12 euro), impreziosito da sette riproduzioni di incisioni antiche che segnano l’inizio dei diversi capitoli, è disponibile sulle piattaforme online ed in alcune librerie. Può essere richiesto via mail (info@ventodizefiro.it) direttamente alla casa editrice Zefiro.