Ilaria Occhini le straordinarie eleganza e bellezza “senza trucco”

di José de Arcangelo

Scompare un’altra grande attrice, Ilaria Occhini. E’ morta a 85 anni sabato pomeriggio, 20 luglio 2019. Era nata il 28 marzo 1934 a Firenze, attrice straordinaria, soprattutto in teatro, ma aveva debuttato da protagonista fin dagli anni Cinquanta negli sceneggiati tv (da “L’alfiere” e “Jane Eyre” a “Delitto e castigo”) e sempre più raramente in cinema – anche se aveva esordito sotto pseudonimo in “Terza liceo” di Luciano Emmer – in film di ogni genere, e recitato in teatro con maestri come Luchino Visconti, Luca Ronconi, Giuseppe Patroni Griffi.

Una donna esile, un’attrice elegante e romantica di straordinaria intensità, figlia dello scrittore Barna Occhini, nipote di (amato nonno materno) Giovanni Papini e del senatore del Regno d’Italia Pier Ludovico Occhini, moglie dello scrittore Raffaele La Capria (dal 1966), una figlia, Alexandra La Capria. In tarda età è stata riscoperta dal grande schermo grazie ad una nuova generazione di registi, ormai in ruoli da dolce e ribelle nonna. Infatti ha vinto il David di Donatello per la Miglior attrice non protagonista (anche al BIFF) con “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek nel 2010, e anni prima anche il Nastro d’Argento e il Globo d’oro della stampa estera, nella stessa categoria, per “Benvenuti in casa Gori”, di Alessandro Benvenuti, nel 1992, e poi il Leopardo d’Argento al Festival di Locarno per “Mar nero” (2008) di Federico Bondi.

Oltre allo spettacolo ha frequentato altri campi: dalla letteratura (ha scritto una raffinata e spesso autoironica biografia, “La bellezza quotidiana – Una vita senza trucco”) alla vita privata, dall’impresa di famiglia alla politica prima con i Radicali, e con Giuliano Ferrara nella lista Pro Life, poi. La sua ultima apparizione sul piccolo schermo è stata in “Provaci ancora Prof!” (2005-2013).

 

 

 

FILMOGRAFIA

1957 Il medico e lo stregone

         Sigfrido

1958 Pia de’ Tolomei

1960 Cartagine in fiamme

1961 Il mantenuto

1962 Il tiranno di Siracusa

1964 I promessi sposi (poi nella versione tv del ’67)

1965 I complessi (ep. Una giornata decisiva)

1966 L’uomo che ride

         Pattuglia anti gang

         Un uomo a metà

1972 La divorziata

1973 Due contro la città

1990 Benvenuti in casa Gori

1991 Pizza Colonia: soffice o croccante?

1996 La Venere di Willendorf

2001 Domani

2008 Mar nero

2010 Mine vaganti

2011 Tutti al mare

2010 Una famiglia perfetta