Nei “Deliri barocchi” di Giovanni Tommasi Ferroni trionfa l’ironia

di José de Arcangelo

Dal 17 Gennaio 2019, l’artista Giovanni Tommasi Ferroni espone le sue opere all’interno della storica cornice di Palazzo Santa Chiara in zona Pantheon (Roma) nella mostra intitolata “Deliri barocchi”. Un viaggio tra suggestione e ironia, bellezza e apocalisse che rivisita il mito attraverso luoghi e fatti di ieri e di oggi, una lente di ingrandimento che rievoca il barocco e la mitologia in luoghi riconosciuti in tutto il mondo, soprattutto la Fontana dei Fiumi di Piazza Navona. Corrosive parodie del nostro mondo, attraverso fatti e personaggi del mito e della cultura occidentale, tra cui spicca un bellissimo autoritratto anch’esso ricco di autoironia, non a caso nelle vesti di un mendicante.

L’esposizione è composta da 20 dipinti olio su tela e di una serie di disegni di pregevole fattura. Giovanni Tommasi Ferroni è un pittore italiano la cui arte è caratterizzata da una sferzante ironia che lo porta a dare una visione distopica della realtà contemporanea.
I soggetti sono spesso mitologici ma in lui il mito diventa una chiave di lettura per eseguire parodie del mondo attuale giocando con significati e simboli.

I lavori sono eseguiti con una tecnica che lo avvicina ai grandi maestri del Seicento e perciò è stato più volte definito un pittore barocco ma la sua pittura non è una mera riproposizione della pittura dei secoli scorsi quanto piuttosto la ricerca di una bellezza mai sopita come contraltare alla volgarità ed al culto del brutto imperante nei nostri tempi.

La Mostra è curata da Carla Mazzoni e Massimo Rossi e potrà essere visitata – l’ingresso è libero – dal Martedì al Venerdì dalle 10:15 alle 13:30. Sabato Domenica e Lunedì chiuso. Pomeriggio solo su appuntamento. Piazza Santa Chiara, zona Pantheon. Per informazioni 3473735109 – 3492969838