Gloria in Re Maggiore di Antonio Vivaldi a San Nicola dei Lorenesi di Roma con la Cappella Musicale Costantina

Gloria in Re maggiore per soli, coro e orchestra di Antonio Vivaldi – nella perla barocca di San Nicola dei Lorenesi – Roma Largo Febo. La Cappella Musicale Costantina per il concerto di chiusura della stagione de i “Concerti Lorenesi” inventa un Vivaldi in formato “tascabile” – con un piccolo gruppo completo di archi, tromba, oboe e organo.

I solisti Namiko Okano, Giulia Patruno, Chiara Valsecchi sotto la guida di Paolo De Matthaeis affronteranno la celebre partitura del veneziano sottolineandone pregi e difetti per una produzione spesso affidata alla velocità e alla irrequietezza del compositore. Autore straordinariamente febbrile e padre di uno stile unico che diede alla luce a più di 600 concerti per organici fantasiosi che lo hanno reso celebre tra i coetanei dell’epoca.

L’opera Sacra destinata ad un servizio “veloce” è contenuta e probabilmente consumata in poche esecuzioni – il materiale è simile, spesso riproposto e appropriato per occasioni importanti. Ad oggi non c’è una vera e propria “messa scritta” – il Gloria è un brano sciolto – come il “Kyrie” e il “Credo” – troviamo persino due versioni di “Magnificat” (con o senza solisti) e una bella collezione di Salmi per organici diversi ma abbastanza scontati.

Vivaldi/Sacro compone spesso per 2 cori, 2 orchestre, 2 oboi, 2 trombe e due organi insieme, il che fa pensare che la destinazione di questi lavori sia stata commissionata per una liturgia solenne svoltasi al cospetto di qualche eminenza.

Questa musica sacra è un miracolo di composizione al limite della rappresentazione operistica – il Gloria prevede l’innesto dei solisti che dialogano con il coro e gli strumenti in una sorta di concerto sacro di tipo oratoriale, assecondando una specie di dialettica comune in tutte le rappresentazioni vivaldiane.

Il concerto sarà presentato e arricchito con altri brani di Haendel, la tromba verrà suonata da Americo Gorello, l’Oboe da Andrea Whitcomb e l’organo dallo stesso Paolo De Matthaeis.

 L’ingresso è gratuito

1 dicembre 2018 ore 20,30
Chiesa di San Nicola dei Lorenesi
Largo Febo, 9
Roma

Cappella Musicale Costantina
Alessandro Ambrosin
comunicazione@cappellamusicalecostantina.com
+39 338 4911077