Dopo il premio al Festival di Cannes arriva nelle sale “Troppa Grazia”

Dopo il successo all’ultimo Festival di Cannes (dove ha conquistato il premio Label Europa Cinema per il Miglior film europeo alla Quinzaine des Réalisateurs), è arrivato ora nelle sale italiane, distribuito da Bim, “Troppa Grazia”, il nuovo film di Gianni Zanasi (“Non pensarci”, “La felicità è un sistema complesso”) con Alba Rohrwacher, Elio Germano, Giuseppe Battiston e Hadas Yaron.

Il lungometraggio narra la storia di Lucia, una geometra che vive da sola con sua figlia. Mentre si arrangia tra mille difficoltà, economiche e sentimentali, il Comune le affida un controllo su un terreno scelto per costruire una grande opera architettonica. Lucia nota che nelle mappe del Comune qualcosa non va, ma per paura di perdere l’incarico decide di non dire nulla.

Il giorno dopo, mentre continua il suo lavoro, viene interrotta da quella che le sembra una giovane “profuga”. Lucia le offre 5 euro e riprende a lavorare. Ma la sera, nella cucina di casa sua, la rivede all’improvviso, davanti a lei. La “profuga” la fissa e le dice: “Vai dagli uomini e dì loro di costruire una chiesa là dove ti sono apparsa…”.