Sabato 27 ad Alice nella Città in anteprima il film d’animazione “Dilili in Paris” di Michel Ocelot

Sabato 27 ottobre 2018 alle 16.30, anteprima ad Alice nella Città – la rassegna autonoma e indipendente della Festa del Cinema di Roma, “Dilili in Paris” di Michel Ocelot. Dopo “Kiriku” e “Azur & Asmar”, Michel Ocelot ritorna con un incantevole nuova storia di una giovane eroina, piena di misteri e scoperte, di rapimenti e trame, ambientata in luoghi straordinari e affollata di magici incontri, nella quale il bene sfida le forze oscure e trionfa.

Ecco la storia: con l’aiuto del suo amico, il ragazzo delle consegne, Dilili una ragazzina di etnia Canachi investiga sulla serie di misteriosi rapimenti di giovani fanciulle che affligge la Parigi della Belle Époque. Nel corso delle sue indagini incontra una serie di personaggi straordinari, ciascuno dei quali le fornirà indizi per risolvere il mistero.

DililiInParis7Vincitore del Sundance Film Festival, è stato presentato ieri in anteprima italiana alla 13.a edizione della Festa del Cinema di Roma, “La diseducazione di Cameron Post”, opera seconda della giovane regista indipendente americana Desiree Akhavan, un piccolo grande lungometraggio che racconta una storia di disagio adolescenziale come tante altre, ma da un punto di vista diverso e personale.

Sempre interessata a vicende che si svolgono presso istituti di riabilitazione, la giovane autrice ha scelto come ambientazione per questo suo secondo film proprio una struttura religiosa che ospita adolescenti attratti dallo stesso sesso.

E tra questi ‘pazienti’, si ritrova la giovane Cameron Post (la sempre brava Chloè Grace Moretz), appunto, rinchiusa dopo essere stata scoperta mentre baciava una compagna di scuola durante il ballo di fine anno.

La ragazza, inizialmente spaesata, trova presto sicuri alleati in Jane (Sasha Lane), amputata ad una gamba, e nel suo amico indiano Lakota (John Gallagher Jr.).  Compito del trio sarà quello di stravolgere gli equilibri all’interno della struttura, al fine di riconquistare una meritata libertà.