I Solisti del Teatro nei giardini della Filarmonica

  Prosegue per tutto il mese d’agosto e per la prima settimana di settembre l’attività del “Solisti del Teatro”, che da ben 25 anni, negli accoglienti giardini della Filarmonica, regalano ai romani rimasti in città frescura e spettacoli di prosa che trattano i più svariati ma sempre interessanti argomenti, dalla discriminazione ai rapporti madri/figli, al sub bullismo tra i minori, l’anoressia tra le ragazze d’oggi, cronache giudiziarie, la memoria dell’antichissima comunità ebraica in Libia che oggi non c’è più, omaggi a poeti e scrittori. Ci saranno anche musiche e danze.  Il tutto grazie al coraggio e alla tenacia di Carmen Pignataro  che  da un quarto di secolo manda avanti la rassegna. Il programma:

1 agosto – Recital contro le discriminazioni, voce narrante La Karl Du Pigné, canzoni e voce di Giovanni Amodeo e le performers di Dragqueenmania.

2 agosto  – La Compagnia dei Masnadieri presenta  Max & Max ,con Elisa Rocca e Massimo Roberto Beato, regia di Jacopo Bezzi. A seguire, Ti ricordi di quel sogno, da Pasolini a Wilde, con Alberto Melone.

3 agosto – Spettacolo prodotto da Dragqueenmania.

4 agosto – Ti parlerò d’amor – auf wiederseen Berlin, di Gianni Gori, Alessandro Gileri, con Marzia Postogna e Andrea Binetti, regia di Tommaso Truffoli.

6 agosto – Donne senza censura, scritto, diretto e interpretato da Patrizia Schiavo, con Silvia Grassi e Sarah Nicolucci.

7 agosto – Ma come si fa?, scritto e diretto da Luciano Melchionna, con Adelaide Di Bitonto, sara Esposito, Eleonora Tiberia.

8 agosto – Marlene D. The Legend, di e con Riccardo Castagnari. Al pianoforte Andrea Calvani.

9 agosto – Eduardo’s Rock, dalle commedie di Eduardo De Filippo, a cura di e con Gino Aurisio e Antonello Fassari, musiche a cura di Alessandro Marozzi.

20 agosto – Voci dal cortile , di Edna Mazya, regia di Enrico Maria Lamanna, con Elisabetta Mirra, Brenno Placido, Federico La Pera, Jacopo Carta, Matteo Bossoletti.

21 agosto – C’è un posto in cui la terra danza, spettacolo di danza di Igor Geat con le Voci In Popolari, con Marianna Cifarelli, Andrea Graziosi, Andrea Marchesino, Aurora Pica, Marta Pytel, Walter Silvestrelli.

22 agosto – ancora danza con LaDyvette – Le Dive dello Swing, di Teresa Federico, Valentina Ruggeri, Francesca Nerozzi, Giorgio Prosperi, Massimiliano Vado; musica e direzione musicale di Roberto Gori.

23 agosto – Antigone di Sofocle , adattamento e regia di Giuseppe Argirò, con Jun Ichikawa, Maurizio Palladino, Renato Campese, Maria Cristina Fioretti, Carmen di Marzo, Silvia Falabella, Filippo Velardi.

24 agosto – Donne dagli occhi grandi, reading musicale a cura di Maria Carolina Salomè, musiche originali di Stefania Tallini, canzoni di Vinicius de Moraes, Chavela Vargas, Chico Buarque de Holland Reading.

27 agosto – Le  mie amiche Ana e Mia, testo e regia di Teresa Pasquini  sul tema dell’anoressia, con Annalisa Armellini, Chiara Arrigoni, Ottavia Orticello.

28 agosto – Teatro Forsennato presenta U.G.O. (unidentified gabbing objet), con Annalisa Cordone, Cristina Pellegrino, Arianna Dell’Arti e altre.

29 agosto – Il terremoto del Cile, di Heinrich von Kleist.Traduzione, adattamento teatrale  e voce narrante in scena Patrizia Zappa Mulas, ideazione e regia di Michele Suozzo.

30 agosto – L’amore è una sostanza stupefacente, di e con Paola Pessot e Alessandro Bardani.

31 agosto _ Le sedie, di Ionesco, regia di Giles Smith, con Caterina Casini e Fabio Mangolini.

1 settembre – ore 18.30 presentazione del libro Non me lo chiedete più. #childfree la libertà di non volere figli e non sentirsi in colpa, di Michela Andreozzi. Ore 21.30 The Handmaide’s Tale, lettura scenica dal romanzo Il racconto di un’ancella, di Margaret Atwood, con Viola Graziosi.

2 settembre – Alberto Savinio racconta Emma B vedova Giocasta, con Emma Croce e Elisabetta Furini, regia di Alessio Pizzech.

3 settembre – Lo stretto indispensabile, di Dodi Conti e Paola Mammini, con Dodi Conti, Alessio Corasaniti e Carlo Martinelli.

Il programma della XXV edizione e “I solisti del teatro” si conclude con quattro prime nazionali:

4 settembre – J.R.Wilcock, un monologo con figure di Elio Pecora, con Pino Strabioli e Alberto Melone. Alla fisarmonica Marcello Fiorini.

5 settembre – Il mistero del delitto di Cogne – Sono innocente, due episodi di cronaca giudiziaria a cura di Eleonora Magrini e Luigi di Majo, con Beatrice Palme, Eleonora Marini e altri. Regia di Luigi di Majo.

6 settembre – Canterò per il re, di Francesca De Angelis, con Evelina Megnaghi attrice e cantante, regia di Pamela Villoresi. Alle percussioni Arnaldo Vacca, alla chitarra Cristiano Califano.

7 settembre – con Donna di Porto Pim, concerto in omaggio dello scrittore Antonio Tabucchi,  regia  di Teresa Pedroni, con il grande Roberto Herlitzka. Canta Isabella Mangani, alla chitarra Federico Zaccheo.

Gli spettacoli hanno inizio alle 21,30. Filarmonica romana via Flaminia 118.

Biglietto unico 15 euro. Prenotazioni tel. 064746390 – 064070056 – 349.1945453.