Al Romafrica Film Festival della Casa del Cinema, “Burkinabé Rising” di Iara Lee

Nell’ambito del Romafrica Film Festival viene presentato, domani alle ore 17.00 alla Casa del Cinema di Roma, sarà presentato – preceduto da “Jours Intranquilles” di Latifa Said – il documentario “Burkinabé Rising” della pluripremiata regista e attivista brasiliana di origini coreane Iara Lee, un documento sul percorso rivoluzionario del Burkina Faso, partito nel 2013, che ha riportato in auge gli ideali di Thomas Sankara, assassinato nel 1987 e considerato il ‘Che Guevara d’Africa’.

Il film sta girando il mondo nel circuito dei festival, ma anche in sperduti villaggi di tutto il mondo, e fa parte dell’iniziativa globale ‘Il Cinéma du Désert’,  tornata nel giugno scorso dal Burkina Faso, e sta raccogliendo fondi per portare a termine alcuni progetti già avviati in Africa.

Seguono, alle 19.00, “21 Insomnia” di Kassim Yassin Saleh e “Samba Traoré” di Idrissa Ouédraogo (1992), Orso d’Argento a Berlino. Si chiude il festival a partire delle 21.00 con la premiazione del corto vincitore del concorso ‘Seconde generazioni’, seguita dalla proiezione di “Idris” di Kassim Yassin Saleh e “Wallay” di Berni Goldblat.