Vita Morte e Meraviglie al 43° Cantiere di Montepulciano

  Il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano dedica la quarantatreesima edizione al tema Vita Morte Meraviglie. Dal 12 al 29 luglio la rassegna ideata da Hans Werner Henze propone 65 appuntamenti, diffusi tra Montepulciano e la Valdichiana Senese. Il direttore artistico Roland Böer, coadiuvato dal coordinamento artistico di Giovanni Oliva, propone un cartellone che annovera opera lirica, teatro, danza, concerti sinfonici, musica da camera, performance, arti figurative e eventi speciali. Oltre alla città poliziana sono coinvolti  i comuni di Cetona, Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Signalunga, Torrita di Siena, Trequnda.

Questi gli eventi e le date:

  L’IMPRESARIO IN ANGUSTIE, opera di Cimarosa sulla disfatta del teatro. Rappresentata per la prima volta nel 1791 al Teatro Nuovo di Napoli, è la vicenda sempre attuale di un allestimento teatrale in crisi per carenza di risorse economiche. Regia di Caterina Panti Liberovici, Orchestra Poliziana diretta di Roland Böer.

15-16-17 luglio

  CONVERSATION PIECES, teatro musicale ispirato a George Byron, con musiche di Fabrizio Festa. Linguaggio teatrale e musica elettronica per questo spettacolo scritto e diretto da Marco Filiberti e ispirato <l poema drammatico Manfred e alla tragedia in versi Cain di Byron.

27 (prima assoluta)-28-29 luglio

  NELLE SCARPE DI GIUFA’ apre il Cantiere a Sarteano con il viaggio dei migranti. Nel segmento del teatro musicale s’inserisce il lavoro della Nuova Accademia degli Arrischiati. Laura Fatini, collaboratrice di Guido Ceronetti,è autrice e regista dello spettacolo che unisce le storie popolari del personaggio Giufà con le problematiche della migrazione. Le musiche di scena, commissionate alla compositrice portoghese Sara Ross, saranno eseguite dall’Ensemble Giufà, costituito dall’incontro tra giovani elementi provenienti dalla Valdichiana in collaborazione con Glyndebourne (Regno Unito), Opera Circus (Regno Unito), A7M (Portogallo).

12 (prima assoluta)-13-14-15-18-19-20-21 luglio

  IL GRAN MONDO DEL TEATRO, performance di strada tra recitazione, musica e danza, ispirata al capolavoro di Calderon de la Barca, è un’idea di Maria Paoa Cordella che cura regia e drammaturgia, mentre la partitura originale è firmata da Domenica Giannone. La performance  sarà realizzata in quattro diversi Comuni con organici strumentali locali, per un’attiva presenza cantieristica dei residenti nel processo artistico.

21 (prima assoluta)-23-24- 25-26 luglio

  TRITTICO DI DANZA CONTEMPORANEA in Piazza Grande con grande orchestra. Tre nuove coreografie in prima assoluta: Silentium su musica di Arvo Pärt con la storica compagine israeliana Liat Dror & Nir Ben Gal Dance Company; i giovani dell’Accademia Nazionale di Danza si cimentano con Pulcinella di Strawinsky e l’Associazione italiana Danzatori con Le boef sur le toit di Darius Milhaud.

25 luglio

  Molti i concerti con la Cambridge University Orchestra e la Royal Northern College of Music di Manchester. Rossini, nel centocinquantesimo anniversario della morte, è celebrato con la Petite messe solennelle. Ci sarà un ciclo pianistico dedicato a Bach, un Viaggio Schumanniano, Il ritorno di Casanova di Schnitzler e molte altri venti ancora.