“Tonya”

di José de Arcangelo

Uno dei più belli e coinvolgenti film della Festa del Cinema di Roma 2017, arriva nei cinema italiani “I, Tonya” (titolo originale, in Italia senza ‘Io’) di Craig Gillespie con la sorprendente rivelazione Margot Robbie (nomination all’Oscar, vinto meritatamente da Frances McDormand per “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”), nel ruolo della campionessa di pattinaggio Tonya (Maxeme) Harding, protagonista nel 1994 di uno dei più grandi scandali sportivi nella storia degli Usa. Quando la celebre atleta è stata accusata di essere responsabile dell’aggressione della rivale Nancy Kerrigan.

E’ il ritratto spietato di una ragazza tanto brava quanto sfrontata e rozza, costretta dalla madre-padrona a pattinare su ghiaccio fin dai 4 anni (e poi da un ex marito violento) e che si è distinta nel 1991 per l’esecuzione perfetta di un triplo axel – la prima americana -, ma anche quadro del mondo sportivo americano, in cui si viene discriminati persino per la classe sociale a cui si appartiene.

Il tutto raccontato con uno stile documentaristico, graffiante ironia e intervallato da ‘finte’ interviste ai protagonisti della storia, col senno di poi, e che si conclude come un thriller. E che poggia su un cast davvero ottimo, dato che anche Allison Janney, nel ruolo della madre, ha vinto la statuetta e il Golden Globe per la Miglior attrice non protagonista. Il film invece ha raccolto 107 nomination e 36 premi, mentre la Robbie ha vinto come protagonista l’AACTA International Awards e quello dell’Alliance of Women Film Journalists.

Un riflessione su un mondo in cui si è costretti a lottare con ogni arma per vincere, ma soprattutto per sopravvivere, e dove l’energia, l’entusiasmo e il talento vengono spesso messi da parte. Merito di Gillespie è di ricostruire una storia vera senza giudicare i suoi personaggi ma mostrandoli per quel che sono e per quello che valgono. La sentenza alla giuria, ovvero allo spettatore.

Nel cast oltre la Robbie – produttrice di se stessa – anche  Sebastian Stan (Jeff, il marito), Julianne Nicholson (Diane Rawlinson), Paul Walter Hauser (Shawn), Bobby Cannavale (Martin Maddox), Bojana Novakovic (Dody Teachman), Caitlin Carver (Nancy Kerrigan), Maizie Smith (Tonya a 3 ½ anni) e Mckenna Grace (Tonya a 8-12 anni).

Nelle sale italiane dal 29 marzo distribuito da Lucky Red in 190 copie