“Hostiles – Ostili”

Presentato in anteprima alla Festa del Cinema 2017, “Hostiles”, scritto e diretto da Scott Cooper con Christian Bale, Rosamund Pike e Wes Studi, racconta un altro oscuro, duro e crudo pezzo di storia americana, in un western malinconico e spietato fra l’ultimo John Ford (soprattutto da “Sentieri selvaggi” e “Soldati a cavallo” a “Il grande sentiero”) e Sam Peckinpah.

Nel 1892, il leggendario capitano dell’esercito Joseph J. Blocker (Bale), accetta con riluttanza di scortare un capo guerriero Cheyenne in punto di morte, Falco Giallo (Studi), e la sua famiglia fino alle terre natie. I due vecchi rivali affrontano senza fine, mille miglia di cammino da Fort Berringer, nel Nuovo Messico, alle praterie del Montana. Durante il lungo ed estenuante viaggio incontreranno una giovane vedova, Rosalie Quaid (Pike) i cui cari sono stati assassinati brutalmente (marito e tre figlie) da un banda di ostili Comanche. E proprio questa terribile scena fa da prologo al film.

E il loro viaggio diventa poco a poco una vera odissea, e la pellicola un’amara e lucida riflessione sull’uomo e sulla violenza, su perdono e pentimento, su guerra e vendetta, sull’eterna ambiguità del male (l’uccidere che diventa abitudine) a cui non sfugge nessuno, fra potere e sopravvivenza, odio e (ancora una volta) razzismo.

Quindi, un’odissea western lunga e feroce – da un testo di Donald E. Stewart – sostenuta da un terzetto d’attori da Oscar: Bale premiato per “The Fighter” e nomination per “American Hustle – L’apparenza inganna” e “La grande scommessa”; Rosamund Pike candidata per “L’amore bugiardo – Gone Girl” e Wes Studi, da “Balla coi lupi” ad “Avatar” che non ha avuto ancora nemmeno una candidatura ma ha vinto. come attore non protagonista di “The Only Good Indian” (2009), l’American Indian Film Festival.

Nel cast anche David Midthunder (Buffalo), Rory Cohrane (sergente Thomas Metz), Jonathan Majors (Henry Woodsen), John Benjamin Hickey (capitano Royce Tolan), Stafford Douglas (Molinor) e Stephen Lang (colonnello Abraham Biggs).

Nelle sale italiane dal 22 marzo distribuito da Notorious