In arrivo il romantico e struggente “Il sole a mezzanotte” con Bella Thorne

Arriverà nelle sale italiane il 22 marzo, ma nel frattempo è stato presentato in anteprima mondiale a Roma alla presenza della piccola grande star – ex di Disney Channel – Bella Thorne, modella, attrice e musicista, “Il sole a mezzanotte” (Midnight Sun) di Scott Speer, con Patrick Schwarzenegger, figlio del celebre Arnold. Un dramma sentimental-adolescenziale che racconta la storia della diciassettenne Katie Price (Thorne), costretta fin da piccola a vivere nel buio della sua abitazione a causa di una rara malattia che rende per lei letale anche la minima esposizione alla luce del sole.

“Non avevo mai lavorato con Scott – esordisce la ventenne Thorne -, questa è stata la mia prima volta. Ma lui è fantastico, è così bravo. E poi ha capito il mio carattere e riesce a scherzare con me. E io scherzo con lui tutto il tempo, durante le riprese. Lui è sempre così divertente. Tutti sul set ci guardano e ridono delle nostre battute. Inoltre c’è anche Patrick (interpreta Charlie, il ragazzo di cui si innamora, ricambiata ndr.), con le sue battute, è davvero uno dei migliori set in cui abbia mai lavorato.”

Ispirato al giapponese “Song to the Sun” (Taiyo no Uta), scritto da Kenji Bando, il film (sceneggiato da Eric Kirsten) è una struggente storia d’amore, ma anche di sogni infranti e/o realizzati.

“Amo le favole – ha dichiarato il regista Speer -, la sceneggiatura mi è stata inviata da John Rickard, uno dei nostri produttori. Appena letta, l’ho percepita come una versione concreta e reale della storia di ‘Cenerentola’, con le sfumature di ‘Rapunzel’. Katie è intrappolata nella sua stanza e non può uscire. Quando il sole sorge deve stare restare lì, deve usare una protezione UV speciale anche sulle finestre, il sole è come l’acqua e la sua casa è come una nave. Credo che a un certo punto della nostra vita ci siamo sentiti tutti così. Penso che tutti abbiamo guardato fuori dalla finestra in diversi momenti della nostra vita e ci siamo sentiti fuori dal mondo. Non possiamo entrare in contatto con il mondo esterno, fino a quando qualcuno non ci mette in contatto con esso”.

“Katie ha una malattia estremamente rara – dice la modella e attrice, sui set dai 5 anni -, che affligge una persona su un milione, la maggior parte delle quali vive fino a 21 anni. Il mio personaggio ha passato tutta la sua vita in casa, è cresciuta nella sua stanza, non può uscire alla luce del sole, perché se lo fa, morirà. E’ innamorata del ragazzo della porta accanto. E’ stata segretamente innamorata di lui per tutta la vita. La notte in cui finalmente si incontrano, scocca la scintilla e da lì inizia questa storia d’amore folle, unica, meravigliosa”.

“Ciò che mi ha attirato verso questo ruolo – conclude – è il fatto che volevo raccontare una storia che nessuno aveva mai raccontato prima. Volevo letteralmente puntare la luce su di essa. La maggior parte delle persone non sa nemmeno che questa malattia esista. Volevo interpretare questo personaggio così fuori dal mondo, che non aveva nemmeno mai provato a stare sotto il sole”.

Nelle sale italiane dal 22 marzo 2018 distribuito da Eagle Pictures