Svelate le nomination all’Oscar 2018: 13 per “La forma dell’acqua”, 4 per “Chiamami col tuo nome” dell’italiano Luca Guadagnino

Svelate tutte le Nomination all’Oscar 2018. Ieri, 23 gennaio, nominate tutte le candidature ai 90° Academy Awards. I film che hanno ottenuto più candidature sono: 13 nomination per “La forma dell’acqua – The Shape of Water” di Guillermo del Toro, 8 per “Dunkirk” di Christopher Nolan, 7 per “Tre manifesti a Ebbing, Missouri” di Martin McDonaugh, 6 per “Il filo nascosto” di Paul Thomas Anderson e “L’ora più buia” di Joe Wright, 5 per “Lady Bird” di Greta Gerwig. A questi si aggiunge il film italo-americano “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnino, con 4 nomination per il Miglior Film, il Miglior attore protagonista all’esordiente (in ruolo principale) Timothée Chalamet, presente anche in “Lady Bird”, la sceneggiatura non originale dell’illustre James Ivory, e la Miglior canzone. Un’altra italiana tra i candidati, la scenografa Alessandra Querzolla (con Dennis Gassner) per “Blade Runner 2049”.

 

Da notare che è dal 1999 che il film di un regista italiano non partecipava alla gara principale, cioè dal trionfo di “La vita è bella” di Roberto Benigni, e da qualche anno un film italiano non viene selezionato per la categoria di Miglior Film straniero. Infatti, il film di Guadagnino non è prodotto (ma giarato) in Italia, è parlato soprattutto in inglese, poi in francese e poco in italiano. Poche le differenze con le nomination al Golden Globe, incluso il folgorante thriller-horror “Get Out – Scappa” che gareggia per il Miglior Film e per il Miglior Attore Protagonista che però dovrà vedersela con “The Shape of Water” e soprattutto con “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”, dove la gara sarà tra le protagoniste Sally Hawkins e Frances McDorman, la favorita. Il film di Steven Spielberg “The Post” partecipa con l’ennesima nomination (33) di Meryl Streep, e nella categoria Miglior Film che, visto l’argomento (libertà di stampa e la prima donna editore) potrebbe sbaragliare ‘politicamente’ (Trump ha dichiarato guerra sui due fronti) gli altri gareggianti. Greta Gerwig è la quinta donna regista candidata della storia (la prima è stata Lina Wertmuller) e l’unica a vincerlo Kathryn Bigelow alla seconda nomination.

La lista completa dei candidati:

Miglior film
“Chiamami col tuo nome”
“L’ora più buia”
“Dunkirk”
“Scappa – Get Out”
“Lady Bird”
“Il filo nascosto”
“The Post”
“La forma dell’acqua – The Shape of Water”
“Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior regia
Christopher Nolan  “Dunkirk”
Jordan Peele “Get Out”
Greta Gerwig “Lady Bird”
Paul Thomas Anderson “Il filo nascosto”
Guillermo del Toro “La forma dell’acqua – The Shape of Water”

Miglior attore protagonista
Timothée Chalamet “Chiamami col tuo nome”
Daniel Day-Lewis “Il filo nascosto”
Daniel Kaluuya “Get Out”
Gary Oldman “L’ora più buia”
Denzel Washington “Roman J. Israel, Esq.”

Miglior attrice protagonista
Sally Hawkins “La forma dell’acqua – The Shape of Water”
Frances McDormand “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”
Margot Robbie “I, Tonya”
Saorsie Ronan “Lady Bird”
Meryl Streep “The Post”

Miglior attore non protagonista
Willem Dafoe “Un sogno chiamato Florida”
Woody Harrelson “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”
Richard Jenkins “The Shape of Water”
Christopher Plummer “Tutti i soldi del mondo”
Sam Rockwell “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior attrice non protagonista
Mary J. Blige “Mudbound”
Allison Janney  “I, Tonya”
Lesley Manville “Il filo nascosto”
Laurie Metclaf  “Lady Bird”
Octavia Spencer “The Shape of Water”

Miglior sceneggiatura originale
“The Big Sick”
“Scappa – Get Out”
“Lady Bird”
“La forma dell’acqua – The Shape of Water”
“Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior sceneggiatura non originale
“Chiamami col tuo nome”
“The Disaster Artist”
“Logan”
“Molly’s Game”
“Mudbound”

Miglior film straniero
“Una donna fantastica” (Cile)
“L’insulto” (Libano)
Loveless (Russia)
“Corpo e anima” (Ungheria)
“The Square” (Svezia)

Miglior film d’animazione
“Baby Boss”

“The Breadwinner”
“Coco”
“Ferdinand”
“Loving Vincent”

Miglior montaggio
“Baby Driver”
“Dunkirk”
“I, Tonya”
“La forma dell’acqua” – The Shape of Water”
“Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior scenografia
“La Bella e la Bestia”
“Blade Runner 2049”
“L’ora più buia”
“Dunkirk”
“The Shape of Water”

Miglior fotografia
“Blade Runner 2049”
“L’ora più buia”
“Dunkirk”
“Mudbound”
“The Shape of Water”

Migliori costumi
“La Bella e la Bestia”
“L’ora più buia”
“Il filo nascosto”
“The Shape of Water”
“Victoria e Abdul”

Miglior trucco e acconciature
“L’ora più buia”
Victoria e Abdul
“Wonder”

Migliori effetti speciali
“Blade Runner 2049”
“Guardiani della Galassia Vol.2”
“Kong: Skull Island”
“Star Wars: Gli ultimi Jedi”
“The War – Il pianeta delle scimmie”

Miglior sonoro
“Baby Driver”
“Blade Runner 2049”
“Dunkirk”
“The Shape of Water”
“Star Wars: Gli ultimi Jedi”

Miglior montaggio sonoro
“Baby Driver”

“Blade Runner 2049”
“Dunkirk”
“The Shape of Water”
“Star Wars: Gli ultimi Jedi”

Miglior montaggio sonoro
“Baby Driver”
“Blade Runner 2049”
“Dunkirk”
“The Shape of Water”
“Star Wars: Gli ultimi Jedi”

Miglior colonna sonora originale
“Dunkirk”
“Il filo nascosto”
“The Shape of Water”
“Star Wars: Gli ultimi Jedi”
“Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior canzone
Mighty River “Mudbound”
Mistery of Love “Chiamami col tuo nome”
Remember Me “Coco”
Stand Up for Something “Marshall”
This is Me “The Greatest Showman”

Miglior documentario
“Abacus: Small Enough to Jail”
“Faces Places”
“Icarus”
“Last Men in Aleppo”
“Strong Island”

Miglior corto documentario
“Edith + Eddie”
“Heaven is a Traffic Jam on the 405”
“Heroin(e)”
“Knife Skills”
“Traffic Stop”

Miglior cortometraggio
“DeKalb Elementary”
“The Eleven O’Clock”
“My Nephew Emmett”
“The Silent Child”
“Watu Wote / All of Us”

Miglior cortometraggio d’animazione
“Dear Basketball”
“Garden Party”
“Lou”
“Negative Space”
“Revolting Rhymes”