Da New York a Padova, il regista Daniele Segre incontra il pubblico

Dopo la proiezione a New York – il 1° dicembre scorso, in occasione del trentesimo anniversario dall’istituzione della giornata internazionale della lotta contro l’AIDS – del film “Come prima, più di prima, t’amerò…” (1995), il regista Daniele Segre avrà un incontro pubblico, a Padova – il 7 dicembre  prossimo alle ore 16.30 – al Museo della Padova Ebraica, in collaborazione con l’Università di Padova dipartimento di Italianistica e DAMS. L’evento, condotto dal Prof. Denis Brotto, sarà arricchito con la proiezione di una compilation estratta dai film di Segre a tematica ebraica.

Di famiglia ebraica osservante, Daniele Segre ha iniziato la sua carriera come fotografo, per passare poi negli anni Settanta al cinema di documentazione sociale realizzando documentari, film di fiction, servizi per la televisione. Nel 1981 fonda la società di produzione I Cammelli e nel 1989 la Scuola video di documentazione sociale omonima. Dal 1996 è docente di regia alla Scuola nazionale di cinema (Centro sperimentale di cinematografia) di Roma.

Tra i suoi film più noti vanno segnalati “Vite di ballatoio” (1984), “Manila Paloma Blanca” (1992), “Sinagoghe, ebrei del Piemonte” (1999), “Un altro mondo è possibile” (2001), “Mitraglia e il verme” (2004), “Morire di lavoro” (2008), “Nome di battaglia donna” (2016).