Ruggero de Flor tra Sicilia e Bisanzio

Terza Parte
 La trappola
A Malvasia Ruggero fu ben accolto e gli fu consegnata la moneta stipulata; in seguito con la sua Compagnia, chiamata Catalana, si diresse verso Costantinopoli dove fu ricevuto da Andronico e il figlio Michele con grandi onori in mezzo all’entusiasmo popolare.

Ruggero de Flor tra Sicilia e Bisanzio

Seconda Parte
Debolezza e disfatte di Andronico II
Andronico II aveva buone ragioni per ritenere un inaspettato colpo di fortuna la possibilità che gli si offriva di poter contare su un esercito

Ruggero de Flor tra Sicilia e Bisanzio

  Prima Parte
La lotta per il possesso del Meridione d’Italia
 
  Il 29 agosto a vent’anni dal Vespro Siciliano (30 marzo 1282), Federico III di Aragona, re di Sicilia e Carlo di Valois, fratello di Filippo IV il Bello re di Francia, a in rappresentanza di Carlo II D’Angiò, firmavano la pace di Caltabellotta,

Storia semiseria di un giovane brillante

Era un giovane brillante che faceva di tutto per apparire opaco e questo, a volte, gli creava un’inquietudine che sfociava in malumori improvvisi che scomparivano con la fugacità di un baleno. Era un maestro in mandare indietro stati d’animo che avrebbero potuto fornire qualche indicazione sul suo vero io.

Si chiama Gabriele come l’arcangelo

“Si chiama Gabriele, come l’arcangelo. Gabriele Contini e come l’arcangelo è bello”.  Quelle parole le ronzavano nel cervello come un insetto grasso e fangoso, pungevano ogni pensiero e lo facevano esplodere. La sua testa era un ammasso di pensieri frammentati. Aveva parcheggiato dalle parti di Villa Borghese, evitando il solito garage per paura che stesse lì ad aspettarla, come faceva a volte quando non passavano la notte insieme.

Olimpia

Provavo un’attrazione morbosa per lei, più spirituale che carnale. Olimpia era una ragazza bellissima, ma triste. Prostrata sulla sedia a rotelle, usciva raramente di casa grazie alla buona volontà del fratello Eros.

Buon compleanno Rosanna

Aveva srotolato la pellicola trasparente per alimenti e, mentre la tagliava sull’orlo dentato della confezione, aveva provato una sorta di benessere, quasi di gioia. Il possedere di nuovo la pellicola che da giorni dimenticava di comprare e poterci avvolgere la carne da mettere nel freezer le aveva procurato quella sensazione, mai provata prima mentre avvolgeva un petto di pollo nella plastica trasparente.

Tutti i festival nazionali e internazionali

Un cineblog per aggiornare i lettori sui festival cinematografici nazionali e internazionali, grandi e piccoli, di genere e d’autore, ma anche le grandi manifestazioni ed eventi dedicati al cinema su grande schermo, proprio in un periodo di continua transizione della fruizione da schermi giganteschi a quelli piccolissimi di cellulari e tablet, dal cinema come evento sociale al consumo solitario in streaming.

Las trae el viento

“Las trae el viento”, fu la risposta di mia nonna quando le chiesi come erano arrivate fin lì quelle strane piantine che stuzzicavano la mia curiosità infantile non solo per le loro forme, diverse da tutte le piante che popolavano il giardino, ma soprattutto per i luoghi inconsueti in cui prosperavano, luoghi dove io credevo impossibile potesse vivere una pianta.

“Marlina, omicida in quattro atti”

Presentato alla Quinzaine des Réalisateurs dell’ultimo Festival di Cannes e premiato a dicembre con il Mercurius Prize al Noir in Festival, approda ora nelle sale “Marlina, omicida in quattro atti” (Marlina the Murderer in Four Acts), scritto (con Rama Adi) e diretto dalla regista indonesiana Mouly Surya, tratto da un soggetto di Garin Nugroho. E’ è una sorta di moderno western

Streep, Hanks e Spielberg presentano “The Post” un film sulla libertà (di stampa) e sul potere (negato) delle donne

Arriva nelle sale italiane il 1° febbraio e sarà, sicuramente, uno dei protagonisti della notte degli Oscar. E’ “The Post” di Steven Spielberg con Meryl Streep e Tom Hanks, che racconta uno dei momenti cruciali della storia americana nei quali i comuni cittadini hanno dovuto decidere se mettere a rischio tutto per fare quello che credevano fosse giusto e necessario per proteggere la Costituzione e difendere la libertà del loro paese

“Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Reduce di quattro Golden Globe (Miglior Film, Miglior Attrice Protagonista, Miglior Attore non Protagonista e Miglior sceneggiatura) e di altri 64 premi, arriva ora nelle sale italiane – in attesa della notte degli Oscar -, “Tre Manifesti a Ebbing, Missouri”, scritto e diretto dal Premio Oscar, Martin McDonagh, già apprezzato per “In Bruges” e “7 Psicopatici”

All’Opera di Roma “I Masnadieri” dal tenebroso finale

Va in scena all’Opera di Roma, domenica 21 alle 20, una delle opere meno eseguite del repertorio verdiano, I masnadieri: come del resto sembra confermare la data dell’ultima sua rappresentazione nello stesso teatro, risalente al lontano 1972.

Il corto “Pizza Marconi” di Maurizio M. Merli diventerà un lungometraggio

Un riuscito cortometraggio firmato dall’attore e regista Maurizio M. Merli (figlio del ricordato protagonista di una serie di polizieschi anni ’70), “Pizza Marconi” che da uno spunto tipico del film di genere (le corse d’auto clandestine romane di oltre due decenni fa), in realtà non lo è. Perché riserva all’azione il tempo giusto – grazie anche a un ritmo serrato – per spingere alla riflessione e alla memoria lo spettatore

Una stella sulla Walk of Fame di Hollywood per Gina Lollobrigida

Finalmente una Stella per Gina. Era stata annunciata in occasione del 90° compleanno lo scorso 4 luglio, e il 1° febbraio 2018, Gina Lollobrigida sarà a Los Angeles per la posa della sua stella sulla Walk of Fame di Hollywood e per ricevere il Filming On Italy Award