Due donne e due Manhattan

di Gladis Alicia Pereyra -Anna. Mi chiamo Anna e vorrei prendere qualcosa di forte, ne ho bisogno, un Manhattan mi andrebbe bene-.
Ilaria chiamò il cameriere e ordinò due Manhattan, anche lei aveva bisogno di qualcosa di forte

Tutti i festival nazionali e internazionali

Un cineblog per aggiornare i lettori sui festival cinematografici nazionali e internazionali, grandi e piccoli, di genere e d’autore, ma anche le grandi manifestazioni ed eventi dedicati al cinema su grande schermo, proprio in un periodo di continua transizione della fruizione da schermi giganteschi a quelli piccolissimi di cellulari e tablet, dal cinema come evento sociale al consumo solitario in streaming.

Evento sul grande schermo “Michelangelo Infinito” stavolta per un’intera settimana

Dopo “Caravaggio: l’anima e il sangue” (documentario d’arte più visto nei cinema nel mondo e vincitore del Nastro d’Argento) anche il genio Buonarroti ha il suo docu-film: “Michelangelo Infinito”, diretto da Emanuele Imbucci, da un soggetto di Cosetta Lagani, che ha curato anche la direzione artistica, e sceneggiato da Sara Mosetti e Tommaso Strinati con lo stesso regista. E stavolta l’uscita evento è di una settimana, dal 27 settembre 2018, distribuito da Lucky Red

“Una storia senza nome”

Presentato – fuori concorso – alla 75.a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia “Una storia senza nome” di Roberto Andò (sceneggiato con Angelo Pasquini) è un mix di generi, piacevole ma non del tutto avvincente, con un bel cast capeggiato da Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante, il regista polacco Jerzy Skolimowski e la partecipazione di Alessandro Gassmann. Una “commedia beffarda”

“Un figlio all’improvviso”

Due attori straordinari – Christian Clavier e Catherine Frot per una commedia degli equivoci che proviene dal teatro, ma d’ambientazione contemporanea e su un argomento di attualità: “Un figlio all’improvviso” (Momo) diretta da Vincent Lobelle e Sébastien Thiéry, autore della pièce e terzo protagonista del film. E il merito maggiore sono proprio i tre attori affiatati  e convincenti

“Sembra mio figlio”

L’ultima fatica di Costanza Quatriglio, reduce di una calorosa accoglienza del pubblico e della critica internazionale, all’ultimo Festival Internazionale del Film di Locarno approda nei cinema: “Sembra mio figlio”. Scritto con Doriana Leondeff e in collaborazione con Mohammad Jan Azad, dalla cui storia vera è tratto il documentario, anzi il docu-film. Una storia uguale e al tempo stesso diversa su profughi e rifugiati

“Lola + Jeremy”

Doveva uscire a ridosso (a novembre ) della presentazione nella sezione Panorama di Alice nella Città 2017 – la rassegna autonoma e indipendente della Festa del Cinema di Roma – la commedia francese “Lola + Jeremy” (titolo originale ‘Blockbuster’), scritto e diretto da July Hygreck. Sceneggiata con Tom Hygreck, la regista mette a frutto nella sua opera prima cinematografica tutta la sua esperienza